Pubblicato il 21.10.2022

Frecce alla guida: come e quando usarle

Il codice della strada stabilisce quando utilizzare le frecce. Vediamo insieme di che si tratta.

Quante volte siamo stati al volante e ci siamo trovati ad esclamare “Hey, metti la freccia!”. Ma siamo sicuri di conoscere tutti i casi in cui gli indicatori di direzione vanno utilizzati? Pensiamo ad esempio a quando si effettuano manovre in retromarcia.

Le frecce sono fondamentali per la circolazione delle auto, delle moto e di tutti gli altri veicoli. Saper usare gli indicatori di direzione è importante per una guida sicura e senza incidenti, di conseguenza è bene accertarsi che funzionino sempre e, in caso contrario, rivolgersi immediatamente alla propria carrozzeria di fiducia.

L’utilizzo delle frecce è regolato dal codice della strada, di conseguenza qualora non venissero utilizzate nel modo corretto sono previste delle sanzioni.

In questo articolo vedremo insieme quando utilizzare le frecce è obbligatorio.

A cosa servono le frecce?

Le frecce, o indicatori di direzione o lampeggianti, sono degli indicatori di direzione. Servono, appunto, a indicare la direzione che si vuole prendere in anticipo.

La freccia va quindi attivata qualche metro prima di cambiare la propria direzione di marcia e non contestualmente.

Bisogna sempre ricordare che se ci si trova in una strada principale, non serve la freccia per rimanere su di essa anche quando la strada curva. È necessaria la freccia quando si esce da una strada principale per immettersi in una secondaria, anche se ci “sembra” che la secondaria non rappresenti una svolta.

Quando sono obbligatorie le frecce?

Le frecce sono una dotazione obbligatoria per tutti i veicoli che circolano su strada. Il codice della strada dettaglia tutti i casi in cui l’utilizzo delle frecce è obbligatorio:

  1. Ci troviamo di fronte a un bivio o a un incrocio. Immaginiamo di trovarci su una strada dritta e di vedere un incrocio davanti a noi, è obbligatorio segnalare tramite la freccia la direzione che vogliamo intraprendere nel caso in cui si tratti di una svolta rispetto alla nostra attuale carreggiata.
  2. Ci troviamo in prossimità di una rotatoria. È consigliabile inserire la freccia a sinistra tutte le volte in cui ci si immette in rotatoria, a meno che non si abbia intenzione di uscire alla prima uscita. Quando si supererà l’ultima uscita prima della propria, è necessario inserire la freccia a destra, così da segnalare che si ha intenzione di uscire dalla rotatoria alla prossima uscita. Nel caso in cui ci si immetta in rotatoria con l’intenzione di uscire alla prima uscita disponibile, è obbligatorio inserire la freccia a destra fin da subito.
  3. Vogliamo sorpassare un altro veicolo. L’articolo 148 del Codice della Strada regola la manovra del sorpasso in ogni sua fase. Le frecce sono fondamentali in questa manovra poiché, sempre secondo il Codice della Strada, prima di procedere al sorpasso è fondamentale controllare che il veicolo che si ha davanti non abbia messo la freccia per segnalare l’intenzione di sorpassare a propria volta. Se così è allora è obbligatorio inserire la propria freccia a sinistra prima di iniziare la manovra di sorpasso.
  4. Vogliamo rientrare dopo un sorpasso. Qui la casistica è simile a quella analizzata al punto precedente. Infatti, una volta effettuato il sorpasso, se vogliamo tornare sulla carreggiata di provenienza, dobbiamo inserire la freccia a destra prima di effettuare la manovra di rientro. In questo modo segnaleremo a chi ci precede e a chi abbiamo appena superato che stiamo per cambiare corsia.

Quando si usano le quattro frecce?

Le quattro frecce sono un indicatore di emergenza. Per questo motivo non bisogna assolutamente attivarle senza motivo.

Parliamo di sanzioni

Gli indicatori di velocità sono importantissimi per la sicurezza stradale e per prevenire gli incidenti.

Per questo motivo sono previste delle multe pecuniarie a, in alcuni casi, anche la decurtazione di punti della patente per il loro mancato utilizzo.

Allianz Direct consiglia sempre di compilare la Constatazione Amichevole in caso di incidente. Non hai ancora il modulo blu a bordo del tuo veicolo? Scaricalo subito!

Una nota importante: prima di metterci alla guida è fondamentale accertarsi che le frecce funzionino, poiché il guidatore ne è responsabile e in caso di incidente o di controlli, non sarà esente dalla multa.

Lo sapevi che?

Ci sono dei veicoli, come per esempio le biciclette, ma anche automobili, che NON sono dotate di frecce (ciò è specificato nel libretto di circolazione).
In questi casi, per segnare i proprio spostamenti, è obbligatorio utilizzare le braccia.

Stai pensando alla tua nuova polizza RC Auto?

Scopri l’assicurazione Auto di Allianz Direct e scegli l’offerta più adatta alle tue esigenze.

Calcola Preventivo
Polizza RC Auto