Incidenti domestici e come prevenirli

Pubblicato il 17.02.2022

Incidenti domestici: cosa fare per proteggersi

Gli incidenti domestici sono molto più frequenti di quanto si pensi.

Ogni giorno la stampa riporta la notizia di gravi infortuni avvenuti in ambienti domestici. Gli incidenti domestici sono migliaia all’anno e provocano moltissime patologie da trauma. Vediamo insieme cosa fare per vivere una casa in totale sicurezza..

Consideriamo la nostra casa il nostro rifugio, il luogo sicuro e tranquillo in cui viviamo i momenti più sereni della giornata. Eppure, secondo i dati Istat, ogni anno in Italia si verificano più di 3 milioni di casi di incidenti domestici. E stiamo contando solo gli incidenti che vengono denunciati, cioè che necessitano dell’intervento di un medico o addirittura di un ricovero in ospedale. Il numero reale potrebbe essere molto maggiore…

Quali sono le categorie di persone più a rischio di infortuni domestici?

Sempre secondo le statistiche Istat, la categoria più a rischio è quella delle casalinghe che dedicano più tempo rispetto alla media al lavoro domestico e sono più esposte ai rischi presenti in casa. Segue la categoria dei bambini, in particolare nella fascia d’età inferiore ai 5 anni. Per loro natura i bambini tendono a esplorare gli spazi e gli oggetti intorno a loro senza percepire i pericoli nascosti e senza una reale capacità di reazione alle situazioni di pericolo.
E infine gli anziani. Con l’avanzare degli anni le loro capacità psico-fisiche si riducono, diventano meno autonomi nei movimenti, meno coordinati e con difficoltà della vista. I rischi in casa per loro aumentano esponenzialmente e anche le conseguenze fisiche di un incidente possono essere più gravi.

Quali sono gli incidenti più frequenti?

L’incidente domestico più frequente è la caduta: si può cadere mentre si fanno i lavori domestici o cadere dalle scale o da una sedia o banalmente inciampando in un tappetino o in un filo elettrico o una prolunga…
Le cadute possono provocare non solo danni fisici, e conseguente disabilità, ma anche disturbi psicologici come l’ansia per la paura di cadere nuovamente. Al secondo posto troviamo gli incidenti che si verificano in cucina e sono tipicamente tagli procurati da coltelli o da piccoli elettrodomestici oppure tagli procurati da bicchieri, piatti, bottiglie di vetro, lattine, scatolette metalliche.

Vengono poi le scottature e ustioni. Queste ultime sono nella maggior parte dei casi causate da disattenzione nel maneggiare pentole con acqua bollente e vapore, olio bollente, forni, fornelli e ferri da stiro ma possono essere causate anche da folgorazione per il malfunzionamento o l’uso non corretto di apparecchi elettrici. Primo tra tutti toccare phon, rasoi o altri apparecchi collegati a una presa di elettricità con mani bagnate o con i piedi su superfici umide. Segue la presenza di prese volanti multiple o adattatori non idonei, con sovraccarico di corrente e rischio di scintille, fiammate, corto circuiti.
Meno frequenti, ma non meno gravi nelle conseguenze, sono l’ingestione di corpi estranei (nei bambini si riportano numerosi i casi di soffocamento, intossicazione, avvelenamento) e infine l’urto o lo schiacciamento (specialmente tra i ragazzi).

Come possiamo diminuire il rischio di incidenti tra le mura domestiche?

La maggior parte degli incidenti si possono prevenire con una maggior consapevolezza dei rischi nascosti in casa (elettrodomestici malfunzionanti, prese multiple o adattatori di scarsa qualità che potrebbero semplicemente essere sostituiti), facendo attenzione ai gesti quotidiani e con una maggior sorveglianza dei soggetti più a rischio (bambini e anziani). Per le famiglie con bambini piccoli o anziani in casa inoltre è importante prendere alcune misure specifiche per mettere al sicuro i propri cari. In una casa con bambini è meglio dotarsi di paraspigoli e copri-prese, riporre i detersivi in scaffali alti e inarrivabili, far sparire gli oggetti più piccoli che potrebbero essere ingeriti, rendere impossibile arrampicarsi sui mobili o sui davanzali delle finestre. Per le persone anziane invece è facile inciampare per cui è utile rimuovere tappeti e tappetini, acquistare ciabatte facili da indossare, fare attenzione ai pavimenti bagnati e alle scale. La caduta di una persona anziana potrebbe avere conseguenze rovinose.

Purtroppo succede di frequente tanto che gli incidenti domestici rappresentano un vero e proprio problema sanitario e incidono economicamente sulle spese del nostro servizio sanitario nazionale oltre che sulla vita e i risparmi delle famiglie in cui si verificano.

Pensaci. Per mettere al riparo la tua famiglia dagli incidenti domestici bastano pochi accorgimenti e dei comportamenti corretti nei gesti quotidiani.

E se stai considerando di acquistare una polizza infortuni per proteggerti dalle spese a cui andresti incontro fai un preventivo su Allianz Direct.

Assicurazione RCT sulle piste da sci

Ski-pass sì, ma con qualche novità. Dal 1° gennaio 2022 scatta l'obbligo di assicurazione RC per chi frequenta le piste da sci. Assicurati in pochi minuti e goditi la neve in sicurezza!

Calcola Preventivo
Assicurazione RCT

Hai bisogno di una polizza Infortuni?

Scopri l'assicurazione contro gli infortuni che protegge te e la tua famiglia quando più ne avete bisogno: nel tempo libero o al lavoro. Calcola un preventivo assicurazione infortuni con Allianz Direct e aggiungi le nostre garanzie aggiuntive.

Calcola Preventivo
Polizza infortuni